Gestione password


Nell'era digitale di oggi, gli hacker stanno diventando sempre più sofisticati nei loro sforzi per ottenere l'accesso ai tuoi account e dati. Oltre a violare i database e sfruttare le vulnerabilità del software, un altro vettore di attacco è la tua password debole.

L'autodifesa digitale di base richiede l'uso di password complesse e uniche che non possono essere facilmente violate, per tutti i tuoi account. Ma come è possibile generare password complesse mantenendo tutto organizzato e sicuro su più dispositivi? Inserisci il gestore delle password.

In questa guida approfondiremo vari aspetti della gestione sicura delle password e esamineremo i migliori gestori delle password.

Perché hai bisogno di un gestore di password

Ti starai chiedendo se hai davvero bisogno di un gestore di password. Potresti essere una di quelle persone rare che usano una semplice password per tutto e non hanno mai violato nessuno dei loro account. Se è così, congratulazioni. Sei una persona fortunata.

Sfortunatamente, ciò che ha funzionato per noi in passato non è più abbastanza buono. Parliamo del perché ...

Hai bisogno di password più forti

C'è stato un tempo in cui potresti cavartela usando una semplice password su tutto. Il nome del tuo cane, il compleanno di tuo figlio, qualcosa di simile al solito. Ma i criminali online di oggi hanno aumentato il loro gioco. Oggi, gli hacker che vogliono entrare nei tuoi account:

  • Hanno computer molto più potenti e connessioni Internet più veloci rispetto al passato. Ciò consente loro di attaccare i tuoi account molto più velocemente e più duramente che in passato (vedi Brute Force Attacks).
  • Sono molto più intelligenti sul tipo di password che le persone usano. È facile trovare dizionari con le password più comuni utilizzate dalle persone (vedi Attacchi ai dizionari).
  • Hanno molte più informazioni con cui lavorare. Oggi puoi acquistare enormi quantità di informazioni sulle persone sul Dark Web. C'è una buona probabilità che l'hacker stia cercando di entrare nel tuo conto bancario proprio ora lo sa già il nome del tuo cane. E il compleanno di tuo figlio. E il numero di targa della tua prima auto. E qualsiasi altra informazione simile su di te che potrebbe in qualche modo trovarsi in un computer.

In altre parole, a meno che tu non stia già utilizzando password complesse, le password che stai utilizzando non ti proteggeranno.

Ti chiedi che aspetto abbia una "password complessa"? Te lo dirò nella prossima sezione.

Non dovresti fidarti della tua memoria per le password

Il motivo per cui non dovresti fidarti della tua memoria è perché devi usare password complesse. Mentre le specifiche esatte per una password complessa variano a seconda della fonte che controlli e da quanto tempo l'hanno specificata, per sicurezza nel mondo di oggi definisco una password sicura come:

"Una password contenente almeno 16 caratteri casuali. Deve includere lettere, numeri, punteggiatura e caratteri speciali. "

Ecco alcuni esempi casuali di password complesse, lunghe meno di 20 caratteri:

  • _hS6PW8arsgH! WP7t&2
  • aM! 269-9tThyEU ^ u>sd
  • 7p4N * * vMgMP_KGupA 8R

Esistono tecniche che ti consentono di memorizzare password come queste, anche se non è facile da fare.

Gli esperti di sicurezza hanno dimostrato che è necessario un diverso password per ogni account importante (Spiegherò perché tra un minuto). Ora diventa chiaro che la memorizzazione non è semplicemente un'opzione per password numerose, forti e uniche.

Perché hai bisogno di una password unica e sicura per ogni account importante

Usare una password complessa per ogni cosa è una cattiva idea. Ciò semplifica le cose per le persone che desiderano accedere a tutti i tuoi account. Siti Web e aziende vengono violati continuamente.

Miliardi di documenti vengono rubati ogni anno, contenenti ogni tipo di informazione sulle vittime. Molti di questi record contengono password in una forma non crittografata. Molte persone hanno rubato le password degli account, non per negligenza, ma per violazione dei dati - e questo sta diventando sempre più comune.

Ora, se hai usato la stessa password per tutti i tuoi account e un hacker ottiene questa password in una violazione dei dati (o la acquista da qualcun altro), fondamentalmente hanno una chiave master per ottenere l'accesso ai tuoi account.

Quindi sii intelligente e usa una password unica e sicura per ogni account importante. Questo è molto facile da fare con un buon gestore di password.

I migliori gestori di password

In questo momento stiamo testando, ricercando e rivedendo i migliori gestori di password sul mercato. Pertanto, questa sezione continuerà a essere aggiornata man mano che progrediamo in questo sforzo e otteniamo ulteriori revisioni del gestore password.

Ecco i migliori gestori di password che abbiamo usato:

1. Bitwarden: il miglior gestore di password completo

Bitwarden è in circolazione dal 2016 ed è attualmente la mia scelta migliore per il miglior gestore di password. È completamente open source, è stato verificato e offre alcune fantastiche app ed estensioni del browser.

migliori gestori di passwordFonte foto: blog Bitwarden

Bitwarden archivia le credenziali in modo sicuro nel cloud, ma può anche essere utilizzato offline in uno stato di sola lettura. Questa funzionalità offre una grande compatibilità tra dispositivi, consentendo di sincronizzare e accedere alle password semplicemente accedendo al proprio account. La crittografia viene eseguita localmente, con i dati archiviati in modo sicuro su server Bitwarden. E se non vuoi archiviare nulla sui server Bitwarden (cloud), puoi ospitare la tua istanza Bitwarden.

Il versione gratuita dovrebbe fornire ampie funzionalità e funzionalità per la maggior parte degli utenti, ma è anche possibile eseguire l'aggiornamento a diversi piani a pagamento.

https://bitwarden.com/

Aggiornare: Vedi la nostra recensione di Bitwarden per maggiori dettagli.

2. KeePassXC - Gestore password ospitato localmente

A differenza di Bitwarden, che archivia le password in modo sicuro nel cloud, KeePassXC archivia le password localmente e non richiede alcuna connessione a Internet. Ecco una breve spiegazione di KeePassXC dal loro sito Web:

KeePassXC è un fork della community di KeePassX, una porta multipiattaforma nativa di KeePass Password Safe, con l'obiettivo di estenderlo e migliorarlo con nuove funzionalità e correzioni di bug per fornire una password open source ricca di funzionalità, completamente multipiattaforma e moderna manager.

Il progetto KeePassXC è open source con aggiornamenti e miglioramenti regolari, che puoi seguire sul loro blog.

https://keepassxc.org/

Questa sezione sui migliori gestori di password continuerà ad essere aggiornata con ulteriori informazioni dopo aver testato e esaminato altre opzioni.

Perché non dovresti archiviare le password nel tuo browser

La maggior parte dei browser Web offre la memorizzazione delle password per te. Questo potrebbe sembrare un modo ideale per tenere traccia delle tue password, ma in realtà è una cattiva idea. Ecco alcuni motivi:

  • La sicurezza della password nei browser non è eccezionale, anche se si utilizza un browser sicuro. Di solito, queste password sono archiviate in testo normale. Ci sono anche strumenti disponibili online che possono dare agli hacker l'accesso al tuo computer (sia schemi di accesso fisici che remoti) e visualizzare / rubare le password memorizzate nel browser.
  • Il browser registrerà solo il nome utente e la password immessi in una pagina Web. Non ti aiuterà a generare una password, né a dirti se la password è forte o a ricordarti che hai già utilizzato la stessa password in altre 10 pagine.

Ecco come impedire al browser di salvare le password:

  • Cromo: Fare clic impostazioni. Nella sezione Riempimento automatico della finestra visualizzata, fai clic su Le password. Spegni il Offri di salvare le password e Accesso automatico opzioni. Se sono presenti voci nella sezione Password salvate di questa pagina, rimuoverle.
  • Firefox: Fare clic Preferenze. Nel menu sul lato sinistro della finestra del browser, selezionare vita privata & Sicurezza. Cancella il Chiedi di salvare accessi e password per i siti Web opzione. Clicca il Login salvati pulsante. Nella finestra di dialogo che appare, fai clic su Rimuovi tutto pulsante.
  • Coraggioso: Fare clic impostazioni. Nella pagina visualizzata, selezionare Altre impostazioni. Nel menu che appare, selezionare Privacy e sicurezza. Nella sezione Riempimento automatico, fai clic su Le password. Spegni il Offri di salvare le password e Accesso automatico opzioni. Se sono presenti voci nella sezione Password salvate di questa pagina, rimuoverle.

Come funzionano i gestori di password

Nella migliore delle ipotesi, i gestori di password assumono la forma di un plug-in del browser, un'estensione o un'app dedicata sul sistema operativo. Ogni volta che inserisci un nome utente e una password, si offrono di registrare tali informazioni, insieme alla pagina in cui le hai inserite. Da quel momento in poi, ogni volta che visiti quella pagina web, il gestore delle password ti offrirà di inserire nome utente e password per te.

Qualsiasi buon gestore di password memorizzerà queste informazioni al sicuro in un archivio crittografato, utilizzando una crittografia avanzata che non è vulnerabile ai tipi di attacchi subiti dai browser. Oltre a ciò, ci sono una serie di altre funzioni che il tuo gestore di password potrebbe eseguire per te. Ecco le caratteristiche / caratteristiche principali che dovresti cercare in qualsiasi gestore di password.

Facilità d'uso

Se il tuo gestore di password non è facile da usare, non lo userai. Ecco alcune funzionalità chiave di usabilità da cercare:

1. Acquisizione automatica

L'acquisizione automatica è la capacità di un gestore di password di registrare le informazioni di accesso immesse in una pagina. Quasi tutti i gestori di password possono farlo, poiché la maggior parte delle pagine di accesso sono progettate con campi Nome utente e Password che il gestore può riconoscere.

Tuttavia, alcune pagine utilizzano campi di immissione dati non standard o rendono altrimenti difficile per un gestore di password registrare correttamente i dati. Ad esempio, una delle mie banche fa qualcosa di strano che fa sì che i gestori di password non riescano a registrare correttamente la mia password. Una volta che un manager compila il modulo di accesso, devo modificare manualmente il campo Password con i dati corretti.

Una volta acquisite le informazioni, l'app dovrebbe essere in grado di compilare automaticamente le informazioni la prossima volta che visiti quella pagina.

2. Riempimento automatico

Compilazione automatica è la possibilità di inserire le informazioni dell'utente in una schermata di accesso o in un'altra pagina di tipo di sicurezza. Se hai più di un account utente associato alla pagina, invece di riempire automaticamente la pagina, il gestore delle password dovrebbe darti un modo per scegliere quale account utente desideri che utilizzi quando compili i dati.

3. Login automatico

Questa è la possibilità di inserire le informazioni dell'utente e di accedere effettivamente a un sito automaticamente. Come per il riempimento automatico, l'accesso automatico dovrebbe darti un modo per selezionare tra gli account utente quando ce n'è più di uno associato a una determinata pagina.

4. Generazione di password

Mentre lo scopo di un gestore di password è ricordare le password complesse che crei per l'uso online, gli umani di solito non sono bravi a generare password complesse. Ciò significa che per la migliore sicurezza, è necessario un modo per creare password davvero forti.

Ci sono siti online che possono aiutarti a farlo (vedi: Come creare una password davvero forte) - ma anche il tuo generatore di password può aiutarti. Nell'immagine qui sotto, sto usando Bitwarden per generare una password forte e unica che includa caratteri, numeri e lettere maiuscole e minuscole.

generatore di password

Ma puoi anche crearne uno tuo.

Come creare una password davvero forte

Creare una password davvero sicura non è difficile.

Una delle tecniche più ampiamente raccomandate è quella di utilizzare una passphrase anziché una password. Una passphrase è una lunga stringa di parole casuali, invece di una lunga stringa di caratteri casuali. Ad esempio, in questo modo: portafoglio di proprietà fiducioso alcuni

Facoltativamente, è possibile eliminare gli spazi tra le parole, aggiungere numeri o caratteri speciali e così via. Poiché sono composti da parole casuali anziché da caratteri casuali, è possibile memorizzare una passphrase molto più semplice di una password di lunghezza equivalente.

Potrebbe sembrare che l'uso delle passphrase eliminerebbe la necessità di utilizzare un gestore di password. Ma la situazione è simile a quella delle password. È possibile memorizzare una password sicura. Memorizzare le 5, 10, 20 o più passphrase sicure di cui avrai bisogno è un progetto completamente diverso. Permettere a un gestore di password di creare e gestire password sicure per te è molto più semplice.

Ma non escludere del tutto le passphrase. Come vedrai tra poco, c'è un posto in cui l'uso di una passphrase è una scelta perfetta.

Ha molto più senso lasciare che il tuo gestore di password crei password complesse per te. Dovrai già fidarti del gestore e farlo in questo modo significa che la password viene generata sul tuo dispositivo e non deve essere spedita a te attraverso Internet.

Consentire al gestore di password di generare password complesse per te direttamente sul dispositivo è il modo più sicuro di procedere.

Importare password dal tuo browser

Sebbene non sia una buona idea, archiviare le password per i siti nel tuo browser è meglio di niente. Ma ora che inizierai a utilizzare un gestore di password, avrai bisogno di un modo per spostare tutte quelle password dal tuo browser nel gestore. Potrebbe essere un vero mal di testa se dovessi farlo manualmente.

Aiuta se scegli un gestore di password che può importare le password dal tuo browser. Potrebbe essere necessario eseguire alcune operazioni di pulizia una volta importate le password (eliminando gli account che non usi più o dando password più forti agli account). Indipendentemente da ciò, i tuoi dati saranno più sicuri se li importi dal browser al gestore delle password, quindi elimini tutte le password salvate dal browser.

Sicurezza e privacy con i gestori di password

L'uso di un gestore di password è sicuramente la strada da percorrere. Naturalmente, con tutte le tue password e altri dati archiviati, è meglio essere sicuri che il tuo gestore di password sia sicuro e privato. Sebbene sia impossibile garantire che qualsiasi software sia sicuro e privato al 100%, qui ci sono alcune caratteristiche da cercare.

1. Accesso sicuro al gestore delle password

Prima di poterlo utilizzare, ti verrà richiesto di accedere al gestore delle password. Questo è un dato di fatto. E considerando che tutti i tuoi segreti (o almeno le tue password) saranno accessibili a chiunque possa accedere al tuo gestore di password, vorrai utilizzare una password davvero sicura.

Suggerimento: crea una passphrase lunga da utilizzare per accedere al gestore delle password per una protezione aggiuntiva.

2. Autenticazione a due fattori

L'autenticazione a due fattori (2FA) può essere una buona funzionalità per alcuni utenti. E per chi non conosce il termine, ecco una rapida definizione:

L'autenticazione a due fattori (2FA) è un secondo livello di sicurezza per proteggere un account o un sistema. Gli utenti devono passare attraverso due livelli di sicurezza prima di ottenere l'accesso a un account o sistema. 2FA aumenta la sicurezza degli account online richiedendo all'utente due tipi di informazioni, come una password o PIN, un account e-mail, una carta bancomat o un'impronta digitale, prima che l'utente possa accedere. Il primo fattore è la password; il secondo fattore è l'elemento aggiuntivo.

Come hai visto, ci sono varie cose che possono essere usate per fornire il secondo fattore. In generale, i secondi fattori più forti sono i dispositivi fisici come YubiKeys o le chiavi di sicurezza FIDO U2F. Dovendo connettere un dispositivo fisico al tuo smartphone o laptop per accedere alle tue password è una seccatura, costringe qualcuno che vuole rubare i tuoi dati a mettere fisicamente le mani su quella chiave di sicurezza per farlo. Sebbene sia più sicuro dell'uso di un numero di telefono o di un indirizzo e-mail come secondo fattore, può creare problemi se si perde l'accesso al dispositivo fisico (si rompe, si perde, ecc. E non viene eseguito il backup in modo corretto).

3. Crittografia avanzata

Il tuo gestore di password alla fine manterrà una grande quantità di informazioni personali importanti in un database che risiede sul tuo dispositivo, nel cloud o, più probabilmente, in entrambi i luoghi. Ciò significa che dovrebbe usare una crittografia end-to-end sicura.

Ecco un esempio con Bitwarden:

Bitwarden utilizza la crittografia AES a 256 bit e PBKDF2 per proteggere i tuoi dati.

AES è uno standard nella crittografia e utilizzato dal governo degli Stati Uniti e da altre agenzie governative in tutto il mondo per proteggere i dati top-secret. Con una corretta implementazione e una chiave di crittografia avanzata (la tua password principale), AES è considerato infrangibile.

PBKDF2 SHA-256 viene utilizzato per derivare la chiave di crittografia dalla password principale. Questa chiave viene quindi salata e hash. Il conteggio delle iterazioni predefinite utilizzato con PBKDF2 è 100.001 iterazioni sul client (questo conteggio delle iterazioni sul lato client è configurabile dalle impostazioni dell'account) e quindi ulteriori 100.000 iterazioni se archiviate sui nostri server (per un totale di 200.001 iterazioni di default).

Verifica che il tuo gestore di password stia utilizzando standard di crittografia avanzati.

4. Codice open source

Il codice open source è un codice che può essere visualizzato e utilizzato da chiunque. Il vantaggio del codice open source è che le persone possono e lo fanno esaminare il codice, cercando backdoor nascoste o altri problemi che potrebbero compromettere la sicurezza del prodotto (il gestore delle password in questo caso).

Sebbene open source non significhi necessariamente sicuro, è considerato più sicuro del software proprietario, dove agli estranei viene impedito di vedere cosa succede dietro le quinte.

5. Audit di sicurezza

Vedere tutta la sicurezza e la crittografia che uno sviluppatore di software inserisce nel proprio gestore di password è rassicurante. Ma per sapere davvero se un gestore di password è sicuro, vorrai vedere un controllo di sicurezza di quel prodotto.

Un controllo di sicurezza implica che un'azienda esterna esegua operazioni come tentare di hackerare un prodotto, controllare il codice sorgente per individuare eventuali problemi e analizzare l'utilizzo dei protocolli di crittografia nel prodotto.

Se un'azienda effettua regolari controlli di sicurezza del proprio gestore di password, sarà probabilmente più sicuro di un prodotto che non viene costantemente testato in questo modo. Ecco un controllo di sicurezza di Bitwarden, ad esempio.

6. Storia della sicurezza o problemi di privacy

Un'altra cosa da verificare è se un gestore di password ha una storia di problemi di sicurezza o privacy. Sebbene praticamente nessun software sia immune agli attacchi, potresti voler considerare i problemi precedenti. Ad esempio, un recente rapporto ha rilevato una vulnerabilità che ha interessato diversi importanti gestori di password (1Password, Dashlane, KeePass e LastPass), lasciando potenzialmente la password principale esposta in chiaro nella memoria del computer.

Sebbene in determinate circostanze, questo tipo di problema possa fornire a un hacker l'accesso completo a tutti i dati memorizzati nel gestore delle password, l'utilizzo di un gestore password è ancora un approccio più sicuro rispetto alla memorizzazione delle password nel browser o all'utilizzo di password non sicure.

Piattaforme e browser supportati

Un gestore di password è di scarsa utilità se non puoi utilizzarlo su tutti i tuoi dispositivi (mobile, desktop, tablet, ecc.). Quando cerchi un gestore di password, assicurati che supporti tutti i dispositivi, i sistemi operativi e i browser Web che utilizzi.

I migliori gestori di password offrono generalmente:

  • Applicazioni desktop native per Windows, Mac OS e Linux
  • App mobili per Android e iOS
  • Estensioni del browser Web (per i browser più popolari)

estensioni del browser di gestione passwordBitwarden supporta questi browser.

Prezzi (gratuiti vs pagati)

Come per la maggior parte delle cose, il prezzo conta. Ti consigliamo di sceglierne uno al prezzo in modo da poterlo utilizzare ovunque tu abbia bisogno senza andare in rovina. Oltre a ciò, probabilmente vorrai sceglierne uno che offre una versione gratuita o di prova.

Dal momento che interagirai costantemente con il tuo nuovo gestore di password, ha senso fare un test drive prima di impegnarti in modo permanente. Se possibile, testare una versione gratuita o di prova di qualsiasi gestore di password che ti interessa.

Funzionalità aggiuntive che potresti desiderare con il tuo gestore di password

Oltre alle loro funzionalità principali, i gestori di password cercano di distinguersi dalla massa aggiungendo funzionalità aggiuntive. Questo è un posto di cui prendersi cura, perché alcuni prodotti offrono versioni gratuite oa basso prezzo con tutte le funzionalità di base e versioni premium con funzioni interessanti che non potresti mai usare.

Ecco alcune funzionalità aggiuntive che potresti voler cercare. Poiché solo tu puoi conoscere la loro importanza relativa per la tua situazione particolare, li ho elencati in ordine alfabetico:

1. Riempimento password applicazione

Mentre la maggior parte dei gestori di password inserisce solo password e altre informazioni utente nelle pagine Web, alcuni di loro fanno un ulteriore passo avanti. Questi prodotti possono effettivamente inserire i dati di accesso in un'applicazione in esecuzione sul dispositivo. Ad esempio, mentre quasi tutti i gestori di password possono inserire i tuoi dati utente su, diciamo, sulla pagina di accesso di Gmail, alcuni possono inserisci le tue credenziali nelle app desktop, come GoToMeeting o il tuo gioco preferito.

2. Funzionalità dell'app Authenticator

Ecco una svolta su 2FA. Alcuni gestori di password, una volta effettuato l'accesso, possono funzionare come secondo fattore nel 2FA di altri prodotti. Non sono sicuro di quanto pratico sarebbe l'uso regolare, in particolare se stai già utilizzando una chiave 2FA fisica su questo dispositivo.

3. Supporto legacy digitale

Cosa succede se muori e hai informazioni importanti memorizzate nel tuo gestore di password? In che modo i tuoi eredi avrebbero accesso a queste informazioni? Si scopre che molti degli attuali gestori di password di generazione hanno una sorta di funzionalità legacy digitali incorporate per rendere più facile agli eredi l'accesso alle tue cose.

3. Facilità di passaggio da un gestore password diverso

È possibile che tu voglia cambiare gestore di password un giorno. Se ti sembra una buona possibilità, potresti voler esaminare se il tuo gestore di password può esportare i dati in una forma che altri gestori di password possono importare.

Guarda l'opzione di esportazione nel tuo gestore di password. Più formati di file può utilizzare per esportare i dati, meglio è.

4. Archiviazione dei file crittografati

Molti gestori di password hanno aggiunto una qualche forma di archiviazione di file crittografati al loro prodotto. Ciò consente di archiviare interi documenti nel database del gestore, non solo le credenziali dell'utente. In alcuni casi, questa funzione è integrata nel prodotto, mentre in altri è un componente aggiuntivo opzionale.

5. Analisi e aggiornamento della sicurezza della password

Essere in grado di generare password sicure e sicure è fantastico. Ma una volta passato a un nuovo gestore di password, probabilmente scoprirai che hai un sacco di password non così forti, non così sicure mescolate con quelle buone.

Bitwarden ha una bella funzionalità che controllerà la tua password rispetto a un database di password esposte da violazioni dei dati. Verrai avvisato se stai utilizzando una di queste password:

avviso password insicuro bitwarden

Alcuni prodotti possono analizzare la forza di tutte le password nel database e generare automaticamente password migliori per loro. Alcuni ti aiuteranno anche con il processo di aggiornamento.

6. Accesso condiviso

In generale, non è una buona idea condividere il tuo gestore di password con nessuno. Tuttavia, ci sono situazioni in cui potresti voler condividere l'accesso a parte o tutto il tuo database di password, come in un'impostazione aziendale o di gruppo.

Alcuni gestori di password offrono una capacità strutturata per farlo (invece di dire semplicemente a qualcuno la tua password principale). Puoi trovare di tutto, dai piani familiari con un numero limitato di utenti, fino ai piani di scala aziendale con molta flessibilità e una dashboard di condivisione che ti consente di controllare l'accesso di tutti in modo semplice ed efficiente.

7. Modalità di viaggio

Come viaggiatore internazionale, trovo difficile gestire le password sui dispositivi con cui viaggio. Non voglio che una guardia di frontiera abbia accesso a tutte le mie password, ma ottenere le password che desidero al sicuro dai miei dispositivi di viaggio (e viceversa) è un vero mal di testa.

Alcuni prodotti hanno una modalità di viaggio, che consente di designare quali password rimangono sui dispositivi durante il viaggio e quali devono essere rimosse automaticamente prima del viaggio e ripristinate dopo.

Sfruttare la modalità di viaggio richiede un po 'di configurazione, ma se viaggi molto, questa potrebbe rivelarsi un'opzione per il miglioramento della privacy e il risparmio di tempo.

8. Compilazione del modulo Web

Molti gestori di password vanno oltre la compilazione di nome utente e password per la compilazione di interi moduli Web. Potrebbero essere in grado di inserire automaticamente il tuo indirizzo postale, numero di telefono, numero di carta di credito, ecc. Nell'apposito campo di un modulo.

Mentre l'approccio più sicuro per inserire questo tipo di informazioni è farlo a mano ogni volta che è necessario, questo può essere lento e soggetto a errori.

Molti siti e servizi offrono per archiviare i dati richiesti nel proprio database e campi di pre-riempimento per te. Questo è sicuramente il modo più semplice e veloce per andare. Ma quando si esamina il numero di record di dati personali che vengono rubati o divulgati o comunque esposti ogni anno (miliardi di tali record ogni anno), diventa chiaro che questa non è una grande idea.

Il miglior equilibrio tra velocità, accuratezza, convenienza e sicurezza potrebbe essere quello di inserire tutti questi dati nel tuo gestore di password e lasciarli compilare i moduli web per te.

Conclusione

Questo racchiude la guida per la gestione della password per il ripristino della privacy. Faremo del nostro meglio per mantenere questa guida aggiornata con informazioni nuove e pertinenti, insieme ai migliori gestori di password mentre esaminiamo tutte le opzioni.

Un gestore di password è uno dei tanti strumenti fondamentali per la privacy che dovresti utilizzare nell'era digitale, ma non è tutto. Altrettanto importante è un browser sicuro per bloccare il tracciamento e un buon servizio VPN per nascondere l'indirizzo IP e la posizione.

Qualunque sia la tua gestione delle password, c'è un gestore di password per svolgere il lavoro.

James Rivington Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me