Questa guida VPN in 20 parti (5.000 parole) ti offre tutto ciò che devi sapere sulle reti private virtuali e viene regolarmente aggiornata con nuove informazioni.


vpnCon la continua erosione della privacy online e un numero allarmante di minacce alla sicurezza, più persone che mai si rivolgono ai servizi VPN.

Una VPN - o Rete privata virtuale - è lo strumento ideale per massimizzare la privacy e la libertà online. Un buon servizio VPN ti consente di:

  • Sembra essere in qualsiasi parte del mondo sostituendo il tuo indirizzo IP e posizione con quello del server VPN.
  • Ripristina la tua privacy crittografando il tuo traffico Internet e rendendolo quindi illeggibile a terze parti, come il tuo provider Internet, l'amministratore di rete o le agenzie di sorveglianza.
  • Proteggi i tuoi dispositivi da hacker, attacchi e rischi delle reti WiFi pubbliche.
  • Sblocca i contenuti con restrizioni, indipendentemente da dove ti trovi nel mondo.

A parte i problemi di sicurezza e privacy, altri due fattori che guidano l'utilizzo della VPN sono le restrizioni sui contenuti e i siti Web bloccati. Dalla Cina al Regno Unito e al Nord America, più persone che mai usano le VPN per avere un'esperienza online sicura, protetta, privata e senza restrizioni.

Sommario - Ecco gli argomenti che tratteremo in questa guida VPN in 20 parti.

  1. Che cos'è una VPN
  2. Come funziona una VPN
  3. Perché usare una VPN
  4. Le VPN sono sicure?
  5. Le VPN sono legali?
  6. Come si configura una VPN
  7. Perché una VPN è necessaria per la privacy online
  8. Una VPN mi renderà anonimo al 100%?
  9. Protocolli VPN e crittografia
  10. Registri VPN: diversi tipi
  11. Prestazioni e velocità VPN
  12. Puoi usare una VPN per lo streaming?
  13. Puoi usare una VPN per il torrenting?
  14. VPN su dispositivi Android e iOS
  15. VPN su un router
  16. VPN e Tor
  17. La VPN perde e interrompe gli switch
  18. Come sconfiggere i blocchi VPN
  19. Quale VPN è la migliore per te
  20. Il futuro delle VPN

Che cos'è una VPN?

Una VPN è una rete privata virtuale. Ti consente di accedere a Internet con maggiore sicurezza e privacy, dandoti anche la possibilità di aggirare la censura o le restrizioni sui contenuti. In questa guida discuteremo i seguenti termini VPN:

  • Client VPN - Software che collega il tuo computer / dispositivo a un servizio VPN. I termini "client VPN" e "app VPN" sono usati in modo intercambiabile.
  • Protocollo VPN - Un protocollo VPN è sostanzialmente un metodo con cui un dispositivo crea una connessione protetta a un server VPN.
  • Server VPN - Un singolo endpoint in una rete VPN a cui è possibile connettersi e crittografare il traffico Internet.
  • Servizio VPN - Per i nostri scopi qui, un servizio VPN è un'entità che ti offre la possibilità di utilizzare la loro rete VPN - di solito forniscono anche software VPN, ma non sempre. L'accesso è in genere venduto tramite un abbonamento. I termini "servizio VPN" e "provider VPN" sono usati in modo intercambiabile.

Ora entreremo nelle basi di come funziona effettivamente una VPN.

Come funziona una VPN

Una VPN funziona creando una connessione crittografata tra il tuo computer / dispositivo e un server VPN. Pensa a questa connessione crittografata come a un "tunnel" protetto attraverso il quale puoi accedere a tutto online, mentre ti sembra di trovarti nella posizione del server VPN a cui sei connesso. Questo ti dà un anonimato online di alto livello, ti offre maggiore sicurezza e ti consente di accedere a Internet senza restrizioni.

come funziona vpnUna VPN crittograferà, proteggerà e renderà anonimo il tuo traffico Internet, sbloccando al contempo i contenuti da qualsiasi parte del mondo.

Senza una VPN, tutto ciò che fai online è riconducibile alla tua posizione fisica e al dispositivo che stai utilizzando tramite l'indirizzo IP del dispositivo. Ogni dispositivo che si connette a Internet ha un indirizzo IP univoco, dal computer al telefono e al tablet. Usando una VPN, nasconderai la tua vera posizione e il tuo indirizzo IP, che saranno sostituiti dal server VPN che stai utilizzando.

La maggior parte dei provider VPN gestisce server in tutto il mondo. Questo ti offre molte possibilità di connessione e accesso a contenuti in tutto il mondo.

Dopo aver acquistato un abbonamento VPN e scaricato il software per il tuo dispositivo, puoi collegarti istantaneamente a uno di questi server in tutto il mondo.

Ora che sai come funziona una VPN, esaminiamo i motivi per usarne una.

Perché usare una VPN?

Perché sempre più persone in tutto il mondo utilizzano i servizi VPN?

Dipende molto dalla tua situazione, ma ci sono molti motivi diversi per usare una VPN:

  • Naviga in Internet senza rivelare il tuo vero indirizzo IP e geolocalizzazione (anonimato online).
  • Aggiungi un ulteriore livello di sicurezza crittografando la tua connessione Internet.
  • Impedisci al tuo provider di servizi Internet (ISP), a terzi, amministratori di rete e governi di spiare le tue attività online (grazie alla crittografia).
  • Sblocca i siti Web e accedi a contenuti limitati a determinate posizioni geografiche.
  • Torrent, download P2P e streaming media (come con un servizio VPN Kodi).
  • Aggira la censura aggirando facilmente le restrizioni regionali.
  • Risparmia sui voli e altri acquisti online modificando il tuo indirizzo IP (posizione geografica).
  • Proteggiti dagli hacker ovunque tu vada, specialmente durante l'utilizzo di connessioni WiFi pubbliche in bar, hotel e aeroporti.
  • Proteggi i tuoi dati privati, come password bancarie, carte di credito, foto e altre informazioni personali quando online.
  • Naviga in Internet con la massima tranquillità.

Ora che abbiamo spiegato perché viene utilizzata una VPN, passiamo a un'altra domanda che molte persone hanno sulle VPN.

Le VPN sono sicure?

Come regola generale, le VPN sono sicure da usare, purché si stia utilizzando un servizio VPN di alta qualità. Ma qui sta il problema.

Esistono attualmente oltre 300 VPN sul mercato, ancora di più se si considerano tutte le app VPN gratuite casuali negli store Apple e Google Play. Sfortunatamente, la maggior parte dei servizi VPN - in particolare le VPN gratuite - presenta difetti, bug e problemi che rappresentano una minaccia per la sicurezza e la privacy.

sono VPN sicuri

In altre parole, ci sono pochissime VPN di alta qualità che ti terranno al sicuro e ti proteggeranno dalle perdite di dati su tutti i tuoi dispositivi.

Ad esempio, uno studio interessante ha scoperto che L'84% delle app VPN Android gratuite perde i dati dell'utente. Mentre la maggior parte delle persone sa che le VPN gratuite dovrebbero essere evitate, ci sono ancora milioni di persone che usano queste app pericolose.

Come ho spiegato nella mia panoramica dei servizi VPN gratuiti, ci sono molti motivi per evitare del tutto le VPN gratuite:

  1. malware incorporato (abbastanza comune con le app VPN gratuite)
  2. monitoraggio nascosto (molti provider VPN popolari nascondono il monitoraggio nelle app per raccogliere i tuoi dati)
  3. accesso di terzi ai tuoi dati
  4. larghezza di banda rubata
  5. dirottamento del browser
  6. perdite di traffico (perdite di indirizzi IP, perdite di DNS)
  7. frode (furto di identità e frode finanziaria)

Esistono anche diverse truffe VPN da evitare: da dubbi abbonamenti VPN "a vita" a funzionalità fasulle e recensioni false. Come regola generale, in genere ottieni ciò per cui paghi quando si tratta di servizi VPN.

Le VPN sono legali?

In tutto il mondo occidentale la risposta è sì, le VPN sono assolutamente legali da utilizzare ai fini della privacy e della sicurezza online. In effetti, le aziende ogni giorno usano le VPN - e questo non cambierà presto.

Tuttavia, ci sono alcune eccezioni in luoghi come gli Emirati Arabi Uniti, dove l'uso della VPN è attualmente limitato. Alcuni paesi del Medio Oriente, come l'Arabia Saudita e l'Iran, disapprovano l'uso delle VPN perché offrono alle persone l'accesso a tutto online.

le VPN sono legali

Ma anche ancora, le leggi di questi paesi generalmente non vietano la stessa VPN, ma piuttosto l'uso di una VPN per aggirare gli sforzi di censura dello stato.

Questo è anche il caso Cina, dove il governo ha fortificato il suo "Great Firewall" per bloccare VPN e siti Web (ma è possibile utilizzare la migliore VPN per la Cina per aggirare questi problemi). La Russia ha anche tentato di "vietare" alcune VPN, ma queste misure spesso falliscono, semplicemente perché il traffico VPN può essere nascosto per assomigliare al normale traffico HTTPS. Esistono alcuni provider VPN che riescono abbastanza bene a offuscare il traffico VPN nelle loro app. Questi includono ExpressVPN, VPN.ac, NordVPN e VyprVPN.

Nota importante: Le VPN vengono utilizzate abitualmente dalle aziende di tutto il mondo per la sicurezza della rete. Pertanto, probabilmente non vedrai mai un vero "divieto" su tutte le VPN perché sono assolutamente necessarie sia per le aziende che per la sicurezza individuale.

Ma le persone non possono usare le VPN per fare cose cattive?

Certo, ma dovresti pensa a VPN come l'acciaio. L'acciaio può essere usato per buoni scopi, come ponti, edifici e trasporti. Ma può anche essere usato per costruire bombe, pistole e carri armati, che danneggiano le persone. Vietare completamente l'acciaio perché a volte viene usato per scopi negativi sarebbe folle e stupido.

Lo stesso vale per la crittografia e le VPN. Banche, aziende e qualsiasi sito Web che tratta dati sensibili devono utilizzare ogni giorno la tecnologia di crittografia per proteggere le persone (e i loro dati). VPN e crittografia sono strumenti necessari che tutti noi dobbiamo utilizzare, anche se alcune persone usano questa tecnologia per motivi propri.

(Dichiarazione di non responsabilità: nessuna di queste è una consulenza legale. Consultare le leggi del proprio paese per verificare cosa è / non è legale!)

Come si configura una VPN?

Le istruzioni esatte per l'impostazione di una VPN dipendono dal dispositivo che si sta utilizzando e dal servizio VPN a cui ci si connetterà. La maggior parte dei provider VPN, in particolare quelli consigliati su questo sito, offrono semplici guide all'installazione per tutti i principali sistemi operativi e dispositivi.

Ecco una descrizione generale di come impostare una VPN:

  1. Scegli un servizio VPN valido e affidabile (vedi la mia discussione sui migliori servizi VPN per gli ultimi risultati dei test)
  2. Dopo aver acquistato un abbonamento VPN, scarica il software VPN per il dispositivo / sistema operativo che utilizzerai.
  3. Una volta installato il client VPN sul tuo dispositivo, accedi al servizio VPN usando le tue credenziali (tramite l'app VPN).
  4. Connettiti a un server VPN e divertiti a utilizzare Internet con privacy e libertà.

Gli utenti Windows, Mac OS, Android e iOS hanno anche la possibilità di utilizzare la funzionalità VPN integrata sui loro sistemi operativi. Questo utilizza i protocolli IPSec / IKEv2 o IPSec / L2TP, piuttosto che OpenVPN, che richiede l'uso di app. Dovrai importare i file di configurazione VPN dal tuo provider VPN se vuoi seguire questa strada.

Il modo più comune di utilizzare una VPN è tramite un client VPN (app VPN) offerto dal tuo provider VPN. Questo ti dà anche tutte le funzionalità e le impostazioni complete di protezione dalle perdite (raccomandato).

Perché una VPN è necessaria per la privacy online

Una buona VPN può fornirti privacy e sicurezza online.

Senza una VPN, il tuo provider di servizi Internet (ISP) può farlo monitorare e registrare facilmente le tue attività online: siti che visiti, commenti che fai, interazioni con i social media, preferenze ecc. Molti paesi ora richiedono ai provider di Internet di registrare i dati degli utenti e le attività di navigazione. Una VPN è la migliore soluzione per proteggerti da queste violazioni della privacy.

vpn privacy online

Quando si utilizza una VPN, il proprio provider Internet può farlo solo vedi che sei online e connesso a un server VPN. Questo è tutto. Le tue informazioni sono criptate e sicure, il che le rende illeggibile a terzi.

Con una VPN, hotspot WiFi pubblici sono ancora una volta sicuri da usare, grazie alla crittografia sicura che protegge i tuoi dati. L'uso del WiFi pubblico senza VPN è rischioso perché gli hacker possono sfruttare il wireless pubblico per rubare la tua identità, carte di credito, conti bancari, password, ecc. Una VPN crittograferà e proteggerà questi dati da terze parti e hacker.

Una VPN mi renderà anonimo al 100%?

La risposta breve è no.

Dati tutti i diversi modi in cui qualcuno può essere anonimizzato online (in particolare tramite l'impronta digitale del browser), una VPN da sola non ti darà il 100% di anonimato. In effetti, con le vaste risorse di agenzie di sorveglianza come l'NSA, è probabilmente molto difficile raggiungere l'anonimato online al 100%.

Una nota positiva, tuttavia, ci sono semplici passaggi che puoi adottare per aumentare ulteriormente il tuo anonimato online, oltre a utilizzare una VPN:

  • Utilizza un browser sicuro che protegge dalle impronte digitali del browser (il tuo browser può rivelare molte informazioni a terzi).
  • Usa un buon blocco degli annunci. Le pubblicità stanno fondamentalmente monitorando sotto mentite spoglie, raccogliendo le tue attività online, profilandoti e quindi utilizzando tali dati per indirizzarti con annunci migliori.

Come puoi vedere, una VPN è solo uno dei tanti strumenti per la privacy che puoi utilizzare per ottenere maggiore privacy online.

Protocolli VPN e crittografia

kodi vpnLa maggior parte dei servizi VPN commerciali offre una varietà di protocolli VPN diversi che è possibile utilizzare con l'app VPN.

Che cos'è esattamente un protocollo VPN?

Un protocollo VPN è un insieme di istruzioni per stabilire una connessione sicura e crittografata tra il dispositivo e un server VPN per la trasmissione dei dati.

Ecco i protocolli VPN più popolari in uso oggi:

  • OpenVPN - OpenVPN rimane il protocollo VPN più popolare e sicuro utilizzato su tutti i tipi di dispositivi diversi. OpenVPN è un progetto open source sviluppato per più tipi di metodi di autenticazione. È un protocollo molto versatile che può essere utilizzato su molti dispositivi diversi, con una varietà di funzionalità e su qualsiasi porta con UDP o TCP. OpenVPN offre prestazioni eccellenti e crittografia avanzata utilizzando la libreria OpenSSL e i protocolli TLS.
  • IKEv2 / IPSec - Internet Protocol Security con Internet Key Exchange versione 2 è veloce e protocollo VPN sicuro. Viene automaticamente preconfigurato in molti sistemi operativi, come Windows, Mac OS e iOS. Funziona molto bene per ristabilire una connessione, in particolare con i dispositivi mobili. L'unico aspetto negativo è che IKEv2 è stato sviluppato da Cisco e Microsoft e non è un progetto open source, come OpenVPN. IKEv2 / IPSec è un'ottima scelta per gli utenti di dispositivi mobili che desiderano una VPN veloce, leggera, sicura e in grado di riconnettersi rapidamente in caso di perdita temporanea della connessione.
  • L2TP / IPSec - Anche il protocollo di tunneling di livello 2 con Internet Protocol Security è una scelta decente. Questo protocollo è più sicuro di PPTP, ma non ha sempre le migliori velocità perché i pacchetti di dati sono incapsulati doppio. È comunemente usato con i dispositivi mobili ed è integrato in molti sistemi operativi.
  • PPTP - Il protocollo di tunneling Point-to-Point è un protocollo VPN più vecchio, di base, integrato in molti sistemi operativi. Sfortunatamente, PPTP ha conosciuto vulnerabilità di sicurezza e non è più considerato un protocollo sicuro per motivi di privacy e sicurezza.
  • Gabbia di protezione - WireGuard è un protocollo nuovo e sperimentale che mira a offrire una maggiore sicurezza e migliori prestazioni rispetto ai protocolli VPN esistenti. Mentre rimane in fase di sviluppo attivo e non è ancora stato verificato, ci sono alcuni provider VPN che lo supportano solo a scopo di test.

Ogni protocollo VPN ha i suoi pro e contro. OpenVPN è il più popolare e ampiamente raccomandato, perché è sicuro, open-source e offre anche buone prestazioni. Ma richiede anche l'uso di app di terze parti. L2TP / IKEv2 è anche un protocollo sicuro con prestazioni eccellenti e può essere utilizzato in modo nativo sulla maggior parte dei sistemi operativi (non sono necessarie app) - ma non è open source.

Come regola generale, la maggior parte delle VPN consente di selezionare il protocollo che si desidera utilizzare all'interno del client VPN. Quando si utilizza una VPN su dispositivi mobili, potresti essere limitato con i protocolli VPN, in particolare con i dispositivi iOS che utilizzano IKEv2 / IPSec.

crittografia

AES (Advanced Encryption Standard) è una delle crittografie crittografiche più comuni oggi in uso. La maggior parte delle VPN utilizza la crittografia AES con una lunghezza della chiave di 128 o 256 bit. AES-128 è considerato sicuro, anche con i progressi dell'informatica quantistica.

Ecco una citazione interessante da VPN.ac su AES e crittografia e vulnerabilità:

OpenVPN AES a 256 bit è un po 'eccessivo, piuttosto usa AES a 128 bit. Non ci aspettiamo che nessuno vada per il cracking AES mentre ci sono collegamenti più deboli nella catena, come le chiavi RSA: come vengono generati (entropia buona o scarsa, generazione online / offline, memorizzazione delle chiavi su server ecc.). Pertanto, AES-128 è un'ottima scelta rispetto a AES-256, che viene utilizzato principalmente per le dichiarazioni di marketing ("più grande è meglio").

Oltre a AES, ci sono altri codici VPN, come Blowfish e Camellia, anche se raramente sono offerti dai servizi VPN.

Registri VPN: diversi tipi

VPN: tutto ciò che devi sapereQuando si tratta di privacy, è bene prestare attenzione ai registri e alle politiche di registrazione.

Ecco i diversi tipi di log VPN:

  • Registri di utilizzo (navigazione) - Questi registri includono sostanzialmente tutto ciò che fai online: cronologia di navigazione, orari, indirizzi IP, metadati, ecc. A meno che tu non stia utilizzando una VPN gratuita, molto probabilmente il tuo servizio VPN non mantiene i registri di utilizzo.
  • Log delle connessioni - I registri delle connessioni in genere includono date, orari, dati di connessione e talvolta indirizzi IP. Di solito questi dati vengono utilizzati per ottimizzare la rete VPN e potenzialmente gestire i problemi degli utenti o "condizioni d'uso". La chiave qui sta leggendo la stampa fine per vedere come i dati sono protetti e con che frequenza vengono eliminati.
  • Nessun registro - Mentre ci sono molte VPN che affermano di essere "nessun registro", ci sono solo alcune che sono state verificate per essere davvero nessun registro dei servizi VPN nei test del mondo reale.

La maggior parte delle VPN dovrà mantenere una qualche forma di log se stanno imponendo qualsiasi tipo di limitazione, come limiti di dispositivo / connessione o limiti di larghezza di banda (spiegati qui di seguito). I registri di connessione minimi che sono protetti e regolarmente eliminati non sono molto preoccupanti, ma tutto dipende dall'utente.

Inoltre, tieni presente che ci sono alcuni servizi VPN che affermano erroneamente di essere "nessun registro" sulla loro homepage, ma poi divulgano attentamente i dati raccolti nella loro politica sulla privacy. Ci sono stati casi in cui le autorità hanno ottenuto i registri di connessione dai provider VPN "senza registri". Due esempi di questo sono con PureVPN (caso di registrazione) e IPVanish (caso di registrazione).

Prestazioni e velocità VPN

Quando utilizzi una VPN, molto sta succedendo dietro le quinte. Il tuo computer sta crittografando e decrittografando pacchetti di dati, che vengono instradati attraverso un server VPN remoto. Tutto ciò richiede più tempo ed energia, il che influirà in ultima analisi sulla velocità di Internet.

Per garantire la massima velocità durante l'utilizzo di una VPN, è meglio connettersi al server VPN più vicino adatto alle proprie esigenze. Ad esempio, se sei nel Regno Unito e vuoi guardare video bloccati disponibili per le persone negli Stati Uniti, scegliere un server VPN a New York è meglio di un server di Los Angeles.

Un buon servizio VPN non dovrebbe influire notevolmente sulla velocità di Internet. D'altra parte, alcuni dei servizi VPN di qualità inferiore possono ridurre significativamente la velocità di Internet. Questo è spesso il caso in cui i loro server sono sovraccarichi di utenti.

velocità VPN

Ecco alcuni suggerimenti per massimizzare la velocità della tua VPN:

  1. Ottieni un servizio VPN premium con buone prestazioni.
  2. Connettiti a un server vicino che non è congestionato da altri utenti (molta larghezza di banda disponibile).
  3. Prova a cambiare i protocolli VPN se le prime due opzioni non funzionano.

Le velocità della VPN possono anche essere limitate dal dispositivo che stai utilizzando, dalla tua rete o dal tuo provider Internet che limita le connessioni VPN.

Puoi usare una VPN per lo streaming?

migliore vpn per netflixOltre alla privacy e alla sicurezza online, le VPN vengono utilizzate anche da migliaia di persone in tutto il mondo per lo streaming.

Perché?

Una VPN sbloccherà contenuti bloccati, censurati o limitati a determinate aree geografiche. Poiché una VPN ti dà la possibilità di "tunnelizzare" in qualsiasi posizione del server VPN in tutto il mondo, rimane lo strumento migliore per lo streaming online.

Ecco alcuni degli usi di streaming più diffusi per le VPN:

  • Streaming di Netflix attraverso una VPN: utilizzare una buona VPN di Netflix è un'ottima idea, non importa dove vivi. Ciò consente alle persone che vivono in qualsiasi parte del mondo di accedere a American Netflix, che offre la più grande biblioteca multimediale.
  • Sport in streaming: alcuni eventi / giochi sportivi sono limitati a determinate regioni geografiche, con accesso bloccato per chiunque al di fuori di tali regioni. Una VPN ti consente di aggirare questi blocchi.
  • Streaming di Kodi tramite una VPN: l'utilizzo di una VPN con Kodi è un modo popolare per sbloccare qualsiasi componente aggiuntivo e utilizzare Kodi al massimo delle sue potenzialità.

Le VPN sono anche popolari per altri servizi di streaming, come Hulu, Amazon Prime e BBC iPlayer. Molti espatriati che vivono fuori dal proprio paese di origine utilizzano i servizi VPN per sbloccare siti Web, componenti aggiuntivi in ​​streaming e canali multimediali nel proprio paese di origine.

Puoi usare una VPN per il torrenting?

Un altro uso molto popolare per le VPN è il download di torrent e P2P. Quando usi una VPN per il torrenting, la tua vera identità e il tuo indirizzo IP saranno nascosti a terzi.

Il torrenting e la condivisione di file P2P sono in qualche modo un'area grigia e possono essere classificati come violazione del copyright, a seconda del contenuto che stai condividendo / scaricando e dove vivi. In questo momento, i paesi di tutto il mondo stanno reprimendo il torrenting, dall'Europa agli Stati Uniti e all'Australia. Ecco uno di questi esempi che illustrano i rischi del torrent senza VPN:

vpn per la condivisione di file torrent

Sebbene non supportiamo alcuna attività illegale o violazione del copyright qui su Restore Privacy, dovrebbe essere ovvio che il torrenting senza una VPN può essere rischioso.

Le società di media gestiscono spesso reti di nodi di monitoraggio, che si uniranno a sciami torrent e raccoglieranno i dati di connessione di tutte le parti in violazione. Quindi, le società di media possono rivolgersi ai fornitori di servizi Internet che possiedono gli indirizzi IP raccolti e collegarli agli utenti insieme ai tempi di connessione. L'utente sarà quindi multato o citato in giudizio per violazione del copyright per conto del detentore del copyright.

La migliore soluzione qui è quella di fare sempre torrent con la privacy usando una buona VPN.

Le VPN funzionano su dispositivi Android e iOS?

Sì, puoi utilizzare una VPN su dispositivi Android e iOS.

Esistono tre modi diversi per utilizzare una VPN su dispositivi Android e iOS:

  1. Con app VPN personalizzate. La maggior parte dei provider offre app VPN personalizzate per dispositivi Android e iOS, che di solito sono veloci, stabili e offrono funzionalità diverse.
  2. Con app VPN di terze parti. Esistono anche app VPN popolari di terze parti che puoi utilizzare con il tuo servizio VPN, come OpenVPN per Android, che è gratuito e open source.
  3. Con funzionalità VPN integrata. Con Android, puoi utilizzare la funzionalità IPSec / L2TP integrata. Con iOS, puoi utilizzare la funzionalità IPSec / IKEv2 integrata. Entrambi i sistemi operativi hanno preferenze VPN nell'area delle impostazioni. Dovrai importare i file di configurazione dal tuo provider VPN nel tuo telefono / tablet.

Sebbene le VPN siano notevolmente migliorate su iOS e Android, non funzionano ancora come su un computer. Il motivo principale di ciò è che l'utilizzo di una VPN è un po 'più complicato rispetto alle applicazioni tipiche, che richiede la connessione a server esterni, la crittografia e la decrittografia. Naturalmente, questo è un po 'impegnativo su un telefono che può entrare e uscire dalla connettività.

AVVERTIMENTO: Fai molta attenzione con le app VPN mobili di terze parti. Esistono molte app VPN ombreggiate che sono pericolose e dovrebbero essere evitate. Fai le tue ricerche prima di installare l'app VPN e ricorda che le app più apprezzate negli store Apple e Google Play possono essere ancora piene di malware, come spiegato in questo studio. La soluzione migliore è utilizzare solo le app mobili VPN offerte dal tuo provider VPN.

Posso usare una VPN su un router?

Sì, le VPN possono essere utilizzate su molti diversi tipi di router, ma dovrai verificare che il tuo router sia in grado di supportare una VPN.

Un buon router VPN offre i seguenti vantaggi:

  • Estende i vantaggi di una VPN a tutti i tuoi dispositivi senza installare software
  • Ti protegge facilmente dalla sorveglianza e dallo spionaggio del provider di servizi Internet (ISP)
  • Protegge la tua rete domestica da attacchi, hacking e spionaggio

VPN-router-isp-spionaggioCon l'ISP spionaggio ormai un dispositivo comune in molti paesi, un router VPN offre soluzione migliore per proteggere l'intera rete da occhi indiscreti e monitoraggio di terze parti.

Il trucco per ottenere correttamente questa configurazione è innanzitutto scegliere un buona VPN servizio e quindi selezionando il router destra - il resto è facile.

Nota importante: Il fattore principale nella scelta di un router VPN è la CPU (potenza di elaborazione) del router. Sfortunatamente, la maggior parte dei router di fascia consumer è sottodimensionata e non funziona bene con la crittografia VPN. Mentre ci sono alcuni modelli più recenti con CPU più alta, ci sono anche altre opzioni per massimizzare la velocità, che discuterò nella guida del router VPN.

VPN e Tor

VPN e Tor sono entrambi strumenti per la privacy che offrono l'anonimato online, ma sono molto diversi tra loro.

Torcia alternativa vpn gratuitaTor è l'acronimo di The Onion Router ed è sia un browser che una rete che utilizza più "hop" per proteggere la privacy degli utenti. Tor è stato creato dal governo degli Stati Uniti nel 2002 ed è ancora ampiamente dipendente dalle agenzie governative statunitensi per i finanziamenti. A parte questo fatto preoccupante, ci sono alcune altre preoccupazioni con Tor:

  • Alcuni credono che la rete Tor sia stata compromessa
  • Il DRM di Microsoft può esporre facilmente gli utenti Windows-on-Tor
  • La visualizzazione di documenti PDF durante l'utilizzo di Tor può anche far trapelare la tua identità
  • Gli utenti di Tor sono vulnerabili agli attacchi temporali end-to-end
  • Tor è troppo lento per l'uso quotidiano (in particolare lo streaming video)

Per molte persone, la più grande bandiera rossa con Tor è che era un progetto del governo degli Stati Uniti ed è ancora finanziato dal governo degli Stati Uniti oggi. Ci sono stati anche numerosi problemi con nodi Tor dannosi. Molti sospettano anche che le agenzie governative gestiscano nodi Tor a fini di sorveglianza.

Nonostante i rischi associati a Tor, ad alcune persone piace ancora combinare sia Tor che un servizio VPN. Esistono diversi modi per farlo:

  • Connettiti a una VPN > Avvia il browser Tor: questo metodo è piuttosto semplice e intuitivo. Usa semplicemente il tuo client VPN desktop e connettiti a un server VPN, quindi apri il browser Tor e usa Tor normalmente. Questo non ti darà grandi velocità, ma è un modo semplice di usare "Tor-over-VPN".
  • Utilizzare un servizio VPN con server che escono sulla rete Tor. In questo caso, puoi semplicemente connetterti a un server "Tor-over-VPN" designato e il tuo traffico lascerà automaticamente il server VPN, uscirà sulla rete Tor e quindi passerà a Internet normale. Ho testato due diverse VPN che offrono questa funzionalità: NordVPN e ZorroVPN.

Va anche sottolineato che puoi ottenere molti vantaggi di Tor, come le configurazioni multi-hop, con le VPN. Esistono alcuni provider VPN che offrono server VPN multi-hop e supporto in cascata - consulta la mia guida VPN multi-hop per una discussione approfondita di questo argomento.

La VPN perde e interrompe gli switch

Un grave problema che affligge molti servizi VPN è il problema delle perdite di dati. Ecco alcuni diversi tipi di perdite che minano la privacy e la sicurezza quando si utilizza la VPN:

  • Perdite DNS - Ciò si verifica quando le tue richieste DNS escono dal tunnel VPN e vengono elaborate dal tuo provider Internet. Questo può rivelare la tua cronologia di navigazione (richieste DNS), l'indirizzo IP del tuo provider Internet e la tua posizione generale.
  • Perdite dell'indirizzo IP - Una perdita di indirizzo IP è semplicemente quando il tuo indirizzo IP fuoriesce dal tunnel VPN. Può trattarsi di una perdita breve, temporanea o continua. Questo è spesso il caso degli indirizzi IPv6 con VPN che non supportano o bloccano correttamente IPv6.
  • Perdite WebRTC - Questo è principalmente un problema con Firefox, Chrome, Brave e qualsiasi altro browser basato su Chromium che utilizza API WebRTC. Una perdita WebRTC espone il tuo indirizzo IP attraverso il tuo browser, anche se stai usando una buona VPN. Vedi la mia guida alle perdite WebRTC per come risolvere questo problema nel tuo browser.

Ecco un esempio di una VPN che ho scoperto di perdere attivamente gli indirizzi IPv4 e IPv6, oltre alle richieste DNS, nonostante tutte le funzionalità di "protezione dalle perdite" siano abilitate:

VPN: tutto ciò che devi sapere

Questo è uno dei motivi per cui consiglio di testare regolarmente la tua VPN per verificare eventuali problemi, perdite o vulnerabilità.

Come sconfiggere i blocchi VPN

Un problema che alcune persone affrontano è che la loro VPN viene bloccata. Esistono diverse circostanze in cui le VPN sono bloccate:

  • Paesi restrittivi - Cina, Emirati Arabi Uniti e Iran implementano tutti una qualche forma di blocco VPN, perché non vogliono che le persone che usano le VPN aggirino gli sforzi di censura.
  • Reti scolastiche - Le reti scolastiche a volte bloccano le VPN per due motivi. Innanzitutto, vogliono essere in grado di monitorare tutto ciò che fai online, il che è facile da fare se non stai utilizzando una VPN. In secondo luogo, potrebbero voler bloccare il torrenting, lo streaming e altre attività ad alta larghezza di banda. Una VPN ti consente di aggirare facilmente queste restrizioni (e accedere a tutti i siti Web bloccati).
  • Reti di lavoro - Le reti di lavoro spesso bloccano le VPN per le stesse ragioni sopra menzionate: vogliono controllare e monitorare le attività online dei lavoratori.

Il modo migliore per aggirare i blocchi VPN è con l'offuscamento. L'offuscamento della VPN sostanzialmente nasconde il traffico VPN dietro la crittografia HTTPS (Hypertext Transfer Protocol Secure) standard, ad esempio quando ci si connette a un sito Web bancario tramite la porta 443.

Molte VPN offrono funzionalità di offuscamento per questa situazione. Alcuni offrono server offuscati (NordVPN, ExpressVPN e VPNArea) mentre altri offrono un protocollo auto-sviluppato che offuscherà automaticamente il traffico con qualsiasi server (VyprVPN). Di seguito è riportato un esempio con VyprVPN, che utilizza il protocollo Chameleon (basato su OpenVPN) per aggirare i blocchi VPN quando altri protocolli falliscono:

offuscamento vpn

A meno che non ci si trovi in ​​una situazione di rete limitata in cui le VPN vengono bloccate attivamente, non è necessario utilizzare l'offuscamento, poiché potrebbe influire sulle prestazioni.

Quale VPN è la migliore (per te)?

Molte persone si chiedono "qual è il miglior servizio VPN". La verità è che la scelta di una VPN è un processo molto soggettivo e non esiste un'unica "migliore VPN" adatta a tutti.

Alla fine, trovare la migliore VPN tutto si riduce alle tue esigenze specifiche e ai casi d'uso del servizio. Alcune persone potrebbero desiderare una VPN offshore con i più alti standard di crittografia e funzionalità di privacy avanzate. Altri potrebbero desiderare una VPN sicura e user-friendly che funzioni alla grande con Netflix e il torrenting.

Ecco alcune domande per iniziare a cercare la migliore VPN:

  • Di quanta privacy e sicurezza hai bisogno (modello di minaccia)?
  • Su quali dispositivi utilizzerai la VPN e il provider offre supporto per questi?
  • Per cosa userete la VPN e la VPN supporta questi casi d'uso? Ad esempio: torrenting, streaming Netflix, Kodi, ecc.

Ci sono molti altri fattori da considerare, come la giurisdizione e anche le politiche di registrazione, ma questo è un inizio.

Il futuro delle VPN

Il futuro delle VPN sembra brillante, ma non per le giuste ragioni.

La sorveglianza di massa, il tracciamento aziendale e la censura online sono tre driver che continueranno a spingere in alto l'utilizzo della VPN. I provider di servizi Internet stanno bloccando sempre più vari siti Web, dai contenuti per adulti ai siti di torrenting. Anche le preoccupazioni relative alla sorveglianza e alla privacy sono in aumento:

  • stati Uniti: I provider di servizi Internet sono ora in grado di registrare legalmente la cronologia di navigazione e vendere queste informazioni agli inserzionisti o consegnarle alle agenzie di sorveglianza.
  • Regno Unito: Il Regno Unito è uno dei peggiori paesi al mondo per la privacy. I fornitori di servizi Internet e le compagnie telefoniche sono tenuti a registrare tutta la cronologia di navigazione, i messaggi di testo e i dati sulla posizione dei propri clienti. Questi dati vengono forniti alle agenzie governative del Regno Unito ed è disponibile senza alcun mandato.
  • Australia: Simile al Regno Unito, l'Australia ha implementato un sistema obbligatorio di conservazione dei dati che impone alle telecomunicazioni di raccogliere messaggi di testo, chiamate e dati di connessione a Internet.

Andare online senza una VPN ti lascia davvero esposto.

Man mano che le persone si svegliano contro i rischi di sorveglianza, raccolta dei dati e minacce alla sicurezza, l'utilizzo della VPN continuerà a crescere, diventando forse mainstream nel prossimo futuro.

James Rivington Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me