kape accesso a Internet privato crossrider


Cosa ha a che fare un'azienda con una storia di produzione di malware con un servizio VPN che offre privacy e sicurezza?

Ci sono molte speculazioni e domande emerse da quando l'Accesso a Internet Privato ha annunciato che è stato acquisito da Kape Technologies. Con la fusione tra PIA e Kape, molti utenti VPN si stanno chiedendo se ora è il momento di saltare la nave o fidarsi che ci sarà una navigazione regolare.

In questo articolo metteremo Kape e l'accesso privato a Internet al microscopio e mostreremo esattamente perché le persone sono allarmate.

Kape Technologies acquisisce l'accesso privato a Internet, prevede un altro cambio di nome

Il 19 novembre 2019, Kape Technologies ha annunciato ufficialmente il suo piano per acquisire l'accesso a Internet privato.

Kape Technologies, è lieta di annunciare l'acquisizione trasformativa di Private Internet Access (PIA), una delle principali società di privacy digitale con sede negli Stati Uniti. Questa acquisizione aumenterà in modo significativo la presenza dell'azienda in Nord America e raddoppia la sua base di utenti esistente a oltre 2 milioni di clienti paganti con un marchio veramente globale.

Ciò catapulta Kape a diventare la società di privacy "go-to" per i consumatori, spianando la strada al dominio dello spazio di privacy digitale in rapida crescita, che vale già 24 miliardi di dollari nel 2019 e dovrebbe crescere del 50% entro il 2022. Secondo l'indice Breach Level, nella prima metà del 2018, ogni giorno sono stati compromessi oltre 25 milioni di record, il che equivale a 291 record al secondo. Man mano che la tecnologia si sviluppa e sempre più dati vengono condivisi online, la necessità di protezione online aumenta in modo esponenziale.

Tutto ciò suona bene in superficie, e c'è davvero bisogno di strumenti di privacy affidabili. Come abbiamo discusso in precedenza, le statistiche e le tendenze sulla sicurezza informatica stanno diventando sempre più allarmanti ogni anno che passa.

Ma questa acquisizione solleva anche alcune domande interessanti:

  • Qual è lo sfondo di Kape Technologies?
  • Kape può essere sicuro di proteggere la tua privacy online?
  • Perché molti clienti PIA di vecchia data vanno fuori di testa e cancellano i loro abbonamenti?

Kape prevede di cambiare il suo nome (di nuovo)

Mentre la maggior parte delle acquisizioni sono progettate per rafforzare il nome della società madre, in questo caso, Kape Technologies sta pianificando di abbandonare il proprio nome. Kape assumerà il nome di "Internet privato" come società madre di Accesso privato a Internet. Questo in realtà segna il seconda volta che Kape (precedentemente Crossrider) ha ha cambiato nome negli ultimi anni.

Perché dovrebbe subire Kape ancora un altro cambio di nome? (Ti risponderemo di seguito.)

Kape Technologies possiede anche CyberGhost e Zenmate

Quest'ultima acquisizione segna un'altra tendenza che abbiamo visto svilupparsi nel corso degli anni: il consolidamento nel mercato VPN. Ma questa non è la prima volta che Kape Technologies è stata coinvolta in un'acquisizione VPN. Prima di cambiare il nome in Kape Technologies, la società si chiamava Crossrider e stava acquistando VPN.

Prima del 2017, Crossrider non era nel settore VPN, ma piuttosto nel settore del malware (di seguito ne parleremo). Tuttavia, a marzo 2017, Crossrider ha acquistato CyberGhost VPN per circa $ 10 milioni.

Malware PIA Kape

Nonostante sia stato acquistato da una società israeliana, CyberGhost afferma di rimanere un provider VPN rumeno sotto la giurisdizione della Romania.

Quindi, nel 2018, Crossrider ha acquistato un altro servizio VPN, Zenmate. Secondo Edison, Crossrider ha pagato 4,8 milioni di euro per Zenmate, un provider VPN con sede a Berlino.

kape acquista zenmate vpn

Con l'ultima acquisizione di accesso privato a Internet, Kape è la società madre di tre diversi servizi VPN.

Questo è il consolidamento del settore VPN, poiché le aziende più piccole vengono acquistate dai grandi giocatori.

Ora diamo un'occhiata più da vicino a Kape Technologies.

Crossrider (Kape) ha creato malware e adware "ad alto rischio"

Prima di cambiare il nome in Kape Technologies nel 2018, la società si chiamava Crossrider.

Se dedichi un minuto alla ricerca di Crossrider, vedi che è una società che si è costruita una (cattiva) reputazione creando malware e prodotti adware. Esistono molti articoli diversi sul malware e sull'adware di Crossrider, come questo articolo di Malwarebytes:

Crossrider offre ai suoi clienti un metodo altamente configurabile per monetizzare il loro software. Il comune il metodo per infettare gli utenti finali è il software bundler. Gli installatori di solito ricorrono a dirottamento del browser. I browser target sono Internet Explorer, Firefox, Chrome e talvolta Opera. Crossrider non si rivolge solo ai computer Windows ma anche ai Mac.

Le installazioni di PUP.Optional.Crossrider sono in genere attivate da bundler che offrono software che potrebbero interessarti e combinali con adware o altri metodi di monetizzazione.

Secondo Malwarebytes e molti altri siti Web di sicurezza online affidabili, Crossrider nascondeva malware nei bundle di software, che avrebbe infettato il computer dell'utente.

Da Symantec:

Impatto sul rischio: Alta
Sistemi interessati: Finestre
Comportamento
Adware.Crossid è un rischio per la sicurezza che visualizza annunci pubblicitari in determinati siti di social network e browser Web.

E per coloro che vogliono liquidare questo come una vecchia storia, ci sono articoli recenti come l'avvertimento del 2018 sul malware Crossrider che infetta i computer. E nota, questo è stato dopo che Crossrider aveva acquistato CyberGhost nel 2017.

Un articolo del 2018 di Malwarebytes descrive come Crossrider stava infettando i computer falsi aggiornamenti di Adobe Flash:

È stata individuata una nuova variante dell'adware Crossrider che sta infettando i Mac in un modo unico. Per la maggior parte, questa variante è ancora abbastanza ordinaria, facendo alcune delle stesse cose vecchie che abbiamo visto per anni nell'adware Mac. Tuttavia, l'uso di un profilo di configurazione introduce un nuovo metodo unico per mantenere la persistenza.

... Questa nuova variante di Crossrider non sembra molto in superficie. È l'ennesimo programma di installazione di Adobe Flash Player falso, che assomiglia alle migliaia di altri che abbiamo visto negli anni ....

malware crossrider pia

Così è questa vecchia storia, o un modello di comportamento?

Una società che ha creato un'attività attorno a malware e adware può essere considerata affidabile nell'esecuzione di un servizio VPN e nella protezione della privacy degli utenti?

È importante notare che anche nel 2018, dopo che Crossrider aveva già acquistato CyberGhost VPN, il suo malware stava ancora facendo notizia e infettando i computer delle persone.

Chi c'è dietro Crossrider e Kape Technologies?

La figura principale dietro Crossrider e Kape Technologies è il miliardario israeliano Teddy Sagi. In effetti, alcuni punti vendita si riferiscono alla società come "Kape di Teddy Sagi" quando discutono le ultime notizie sulla fusione con PIA.

teddy sagi accesso ad internet privato

Puoi leggere di Teddy Sagi su Wikipedia; ha una storia interessante.

Forbes ha scritto un interessante articolo (archiviato) che parla di Crossrider, Sagi e dei legami della compagnia con la comunità dell'intelligence israeliana.

spie israeliane internet private

L'articolo di Forbes parlava di Sagi e Crossrider:

Un gran numero di aziende sono affiliate con iniettori di annunci, impacchettando i loro strumenti o incanalando gli annunci fino a loro. Uno dei maggiori è Crossrider, la cui quota di maggioranza è detenuta dal miliardario Teddy Sagi, un imprenditore seriale ed ex detenuto imprigionato per insider trading negli anni '90. Il suo più grande produttore di denaro fino ad oggi è lo sviluppatore di software di gioco Playtech. Il co-fondatore e CEO Koby Menachemi faceva parte dell'Unità 8200, dove è stato sviluppatore per tre anni.

Quindi cos'è l'Unità 8200?

Forbes spiega questa connessione come segue:

Ciò che è passato inosservato, fino ad ora, è che la maggior parte delle organizzazioni ricercabili coinvolte in questa attività potenzialmente pericolosa ha sede in Israele. Capita anche di avere legami con l'esercito della nazione e la sua agenzia di intelligence dei segnali più importanti, l'equivalente israeliano della NSA o del GCHQ: Unità 8200, che funziona con le forze di difesa israeliane (IDF).

Il co-fondatore e CEO di Crossrider era Koby Menachemi, che faceva anche parte dell'Unità 8200, come potete vedere dalla sua pagina LinkedIn archiviata.

Ma non sono la prima (o unica) persona a sottolineare queste cose. Sembra che la parola sia uscita, con altri articoli (archiviati) che sottolineano lo stesso riguardo ai legami.

Puoi leggere di più sull'Unità 8200 qui.

E questi sviluppi sembrano preoccupare molti utenti PIA.

Perché cambia un altro nome?

Come notato in precedenza, quest'ultima decisione sarà la seconda volta negli ultimi anni che la società ha cambiato il nome:

Crossrider > Kape Technologies > Internet privato (pianificato)

Allora perché questa azienda continua a cambiare il suo nome?

Risposta: prendere le distanze da un passato discutibile e controverso.

Come ha ammesso qui il CEO, il cambio di nome è stato un tentativo di allontanare Kape da controverse "attività passate":

La decisione di rinominare la società, spiega Erlichman era dovuta al forte associazione con le attività passate dell'azienda, nonché la necessità di migliorare il marchio rivolto al consumatore per l'azienda.

CyberGhost ha anche ammesso in un post sul blog che Crossrider era una società "ad-tech" che ha fatto il "contrario" di quello che fa CyberGhost (privacy e sicurezza):

Mentre CyberGhost si è concentrato sulla privacy e sulla sicurezza sin dal primo giorno, Crossrider ha iniziato come azienda che distribuiva estensioni del browser e sviluppava prodotti di tecnologia pubblicitaria. Piuttosto il contrario di quello che abbiamo fatto.

Quest'ultimo cambio di nome sembra soddisfare due obiettivi:

  • Allontana ulteriormente l'azienda (Kape / Crossrider) dal suo controverso passato.
  • Si rinnova il business per "privacy" ora che possiede tre diverse VPN.

Alcuni utenti PIA stanno andando fuori di testa

Anche se non sono sicuro che questa tendenza sia rappresentativa di una grande percentuale, o invece di una minoranza vocale, ci sono chiaramente alcuni utenti PIA turbati che cancellano i loro abbonamenti. Vari forum si sono illuminati con discorsi su Crossrider, Kape, malware e collegamenti a operazioni di intelligence all'estero.

Alla domanda sul perché tutti siano scettici sul fatto che PIA abbia seguito la fusione con Kape, un utente reddit ha sinteticamente detto.

pia fusione kape

A quanto pare, l'allarme tra gli utenti di Accesso a Internet privato è stato sufficiente per PIA in modalità di controllo dei danni. Hanno pubblicato un post su reddit per cercare di calmare i timori e mitigare le cancellazioni degli abbonamenti.

Kape fusione PIA

Quindi ora alla domanda da un milione di dollari.

PIA è sicuro e affidabile dopo la fusione con Kape?

Risposta breve: decidi tu.

Con l'accesso privato a Internet che si fonde con Kape e mantiene il nome di "Internet privato" per la casa madre, c'è molto da considerare. In definitiva, solo tu puoi decidere se PIA è ancora uno strumento di privacy adeguato per fidarti del tuo modello di minaccia e delle tue esigenze.

Fino a questo punto, l'accesso a Internet privato ha registrato risultati piuttosto positivi. È uno dei pochi provider VPN non registrati verificati, essendo stato testato in due casi giudiziari separati e dimostrato di non conservare i registri. Ma è anche una VPN che opera negli Stati Uniti, un paese di sorveglianza di Five Eyes con cattive leggi sulla privacy.

Ora avanziamo rapidamente fino ad oggi e il buon track record potrebbe non essere sufficiente per alcune persone.

Una delle maggiori attrattive di PIA è che si trattava di una VPN testata in battaglia che ha dimostrato di non tenere registri in tribunale. Una nota positiva, ci sono alcuni altri provider VPN non registrati, alcuni dei quali hanno superato audit di terze parti.

È anche un servizio VPN economico, con prezzi molto ragionevoli. Ma ancora una volta, ci sono molte altre VPN economiche sul mercato. Infine, il nostro miglior elenco VPN include anche altri consigli.

Alla fine della giornata, solo tu puoi decidere quali strumenti per la privacy sono sicuri ed efficaci per le tue esigenze specifiche. Questo caso è in qualche modo simile alle recenti notizie di System1 che acquisisce una parte sconosciuta di Startpage.

In definitiva, se le notizie sulla fusione di PIA con Kape Technologies ti lasciano a disagio, ci sono molte altre VPN da considerare.

James Rivington Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me