cinque occhi 14 occhi


Con l'aumentare della consapevolezza della sorveglianza globale, sempre più persone sono alla ricerca di informazioni sulle alleanze di sorveglianza Five Eyes, Nine Eyes e 14 Eyes. Questa guida viene regolarmente aggiornata con nuove informazioni e ti offre tutto ciò che devi sapere.

I termini "cinque Occhi“,“nove Occhi", e "14 occhi"Spesso compaiono nella comunità della privacy, specialmente quando discutiamo di VPN e altri strumenti di privacy.

In breve, questi sono giusti alleanze di sorveglianza internazionale in rappresentanza di vari paesi in tutto il mondo. Queste alleanze di sorveglianza lavorano insieme per raccogliere e Condividere dati di sorveglianza di massa. In altre parole, agiscono essenzialmente come un'entità di sorveglianza globale per spiarti e registrare le tue attività.

Al momento, la raccolta dei dati viene effettuata da una vasta gamma di fonti: attività di navigazione, chiamate e messaggi di testo, documenti elettronici, cronologia delle posizioni e altro ancora. Sembra pazzo? In molti paesi, la registrazione e la raccolta delle attività online (conservazione dei dati) è perfettamente legale - e in alcuni casi è obbligatoria (Regno Unito e Australia). È molto facile per i fornitori di servizi Internet raccogliere la cronologia di navigazione semplicemente registrando tutte le richieste DNS (a meno che non si stia utilizzando un buon servizio VPN).

In questa guida spiegheremo tutte le diverse alleanze di sorveglianza degli occhi "X" e perché questo argomento è importante nella scelta degli strumenti per la privacy. Ecco cosa tratteremo:

  1. Five Eyes
  2. Nove occhi
  3. 14 occhi
  4. Partner di sorveglianza aggiuntivi
  5. Cooperazione NSA e GCHQ in 5 Eyes
  6. Sistema di sorveglianza ECHELON
  7. Servizi VPN situati in 14 Eyes
  8. Come proteggersi dalla sorveglianza globale
  9. VPN esterne a 14 Eyes
  10. Fiducia e giurisdizione

Quindi ora, iniziamo.

Five Eyes

L'alleanza di sorveglianza Five Eyes (FVEY) include i seguenti paesi:

  1. Australia
  2. Canada
  3. Nuova Zelanda
  4. Regno Unito
  5. stati Uniti

La storia di questa alleanza risale alla seconda guerra mondiale e all'accordo UKUSA, che è stato ufficialmente emanato dopo la guerra nel 1946. Questo accordo ha formalizzato un partenariato tra il Regno Unito e gli Stati Uniti per la raccolta e la condivisione di informazioni. La partnership è continuata durante la Guerra Fredda e si è rafforzata solo in seguito alla "Guerra al terrore" e ai successivi eventi "terroristici".

Edward Snowden ha portato la rinnovata attenzione all'alleanza di sorveglianza di Five Eyes nel 2013, quando ha esposto le attività di sorveglianza del governo degli Stati Uniti e dei suoi alleati.

Di seguito sono elencate le diverse agenzie di sorveglianza "5 Eyes" che lavorano insieme per raccogliere e registrare le tue attività:

sorveglianza a cinque occhi

Non sorprende che alcuni dei paesi Five Eyes elencati sopra siano anche i peggiori violatori della privacy online:

  • Regno Unito - Dall'approvazione dell'Investigatory Powers Act nel 2016, i fornitori di servizi Internet e le telecomunicazioni hanno registrato la cronologia di navigazione, i tempi di connessione e i messaggi di testo. I dati vengono conservati per due anni ed è disponibile per le agenzie governative del Regno Unito e i loro partner senza alcun mandato.
  • stati Uniti - Il governo degli Stati Uniti ha implementato metodi di raccolta di sorveglianza di massa orwelliana con l'aiuto di grandi fornitori di servizi di telecomunicazione e Internet (vedere il programma PRISM). Nel marzo 2017, i fornitori di servizi Internet hanno ottenuto l'autorità legale per registrare l'attività degli utenti e venderla a terzi (e non è possibile annullare l'iscrizione). Naturalmente, i provider di servizi Internet raccolgono dati sui propri clienti da molti anni, molto prima che questa legge passasse nel 2017.
  • Australia - L'Australia ha anche implementato ampie leggi sulla conservazione dei dati simili al Regno Unito. (Vedi la migliore guida VPN per l'Australia.)

Ampia autorità tra i paesi 5 Eyes

Che si tratti dell'NSA negli Stati Uniti o del GCHQ nel Regno Unito, il "5 Eyes" è la sede delle più potenti agenzie di sorveglianza del mondo.

L'altro inconveniente di questi paesi dei Cinque Occhi è che hanno un'enorme autorità costringere le aziende a registrare la consegna dei dati. Negli Stati Uniti, il Patriot Act ha introdotto un nuovo livello di potere per la raccolta di dati federali, in particolare attraverso l'uso delle lettere di sicurezza nazionale. Queste leggi fondamentalmente danno al governo l'autorità di obbligare un'azienda legittima incentrata sulla privacy a diventare uno strumento di raccolta dati per le agenzie statali. (Vedi l'esempio di Lavabit.)

Nove occhi

I paesi dei Nove occhi includono:

  • 5 paesi degli occhi +
  • Danimarca
  • Francia
  • Olanda
  • Norvegia

L'esistenza dell'alleanza Nine Eyes è citata in varie fonti online ed è diventata famosa in seguito alle rivelazioni di Snowden nel 2013. È solo un'estensione dell'alleanza Five Eyes con una cooperazione simile per raccogliere e condividere dati di sorveglianza di massa.

14 occhi

I paesi di sorveglianza di 14 Eyes includono:

  • 9 paesi degli occhi +
  • Germania
  • Belgio
  • Italia
  • Svezia
  • Spagna

Come in precedenza, l'accordo di sorveglianza originale è stato esteso a questi altri paesi. Il nome ufficiale di questo gruppo di paesi è indicato come SIGINT Seniors Europe (SSEUR).

Cooperazione NSA e GCHQ in 5 Eyes

Varie pubblicazioni di documenti governativi, emesse attraverso i canali ufficiali FOIA, rivelano la stretta relazione tra NSA e GCHQ. Essendo le due entità di sorveglianza più potenti al mondo, con legami storici, non sorprende che collaborino strettamente.

vpn 14 occhi

Un documento NSA top secret del 1985, che è stato rilasciato nel 2018 tramite una richiesta FOIA, rivela che la stretta collaborazione continua ancora oggi, basata sull'accordo UKUSA ampiamente scritto:

L'accordo UKUSA, datato 5 marzo 1946, ha dodici brevi paragrafi ed è stato scritto in modo così generale che, ad eccezione di pochi nomi propri, non sono state apportate modifiche. È stato firmato da un rappresentante britannico del London Signals Intelligence Board e dal membro senior degli Stati Uniti del State-Army-Navy Communications Intelligence Board (un'organizzazione precedente che si è evoluta fino a diventare l'attuale National Foreign Intelligence Board). I principi rimangono intatti, consentendo un partenariato completo e interdipendente. In effetti, l'accordo di base consente lo scambio di tutti i risultati COMINT, compresi il prodotto finale e i dati collaterali pertinenti da ciascun modello per obiettivi in ​​tutto il mondo, a meno che non siano specificamente esclusi dall'accordo su richiesta di una delle parti.

Un altro documento NSA top secret del 1997 (rilasciato ufficialmente nel 2018) approfondisce ulteriormente la stretta cooperazione tra NSA e GCHQ:

Alcuni GCHQ [redatti] esistono esclusivamente per soddisfare il compito dell'NSA. NSA e GCHQ affrontano congiuntamente i piani di raccolta per ridurre la duplicazione e massimizzare la copertura attraverso siti congiunti e cross-tasking, nonostante la chiusura dei siti.

Con riferimento ai "siti comuni" di cui sopra, è importante discutere di ECHELON.

Sistema di sorveglianza ECHELON

ECHELON è una rete di stazioni spia utilizzate dai paesi Five Eyes per lo spionaggio e la raccolta di dati su larga scala. Il Guardian descrisse ECHELON come segue:

Una rete globale di stazioni di spionaggio elettroniche in grado di intercettare telefoni, fax e computer. Può persino tracciare i conti bancari. Queste informazioni sono archiviate nei computer Echelon, che possono conservare milioni di record sugli individui.

Ufficialmente, tuttavia, Echelon non esiste. Sebbene le prove di Echelon siano in crescita dalla metà degli anni '90, l'America nega categoricamente che esista, mentre le risposte del governo britannico alle domande sul sistema sono evasive.

Nonostante queste smentite, ci sono stati vari informatori che hanno confermato cosa sta succedendo dietro le quinte. Sia Perry Fellwock che Margaret Newsham si sono fatti avanti per documentare vari aspetti di ECHELON al pubblico.

Servizi VPN situati in 14 Eyes

La giurisdizione è una grande considerazione per la maggior parte delle persone quando si seleziona un servizio VPN affidabile e altri strumenti per la privacy. Pertanto riassumeremo brevemente i servizi VPN che si trovano in 14 paesi di Eyes in basso.

Per ricapitolare, questo elenco include VPN che si trovano in:

  • Five Eyes (Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Canada e Nuova Zelanda)
  • Nove occhi (Five Eyes + Danimarca, Francia, Paesi Bassi e Norvegia)
  • Quattordici occhi (Nine Eyes + Germania, Belgio, Italia, Svezia e Spagna)

AceVPN (USA)
ActiVPN (Francia)
AirVPN (Italia)
AnonVPN (USA)
Anonymizer (USA)
Avira Phantom VPN (Germania)
AzireVPN (Svezia)
BeeVPN (Danimarca)
Betternet (Canada)
Blockless (Canada)
BTGuard (USA)
CactusVPN (Canada)
Celo (Australia)
ChillGlobal (Germania)
CloakVPN (USA)
CrypticVPN (USA)
CryptoHippie (USA)
Disconnect.me (USA)
Encrypt.me (USA)
Expat Surfer (Regno Unito)
FlowVPN (Regno Unito)
FlyVPN (USA)
FoxyProxy (USA)
FrootVPN (Svezia)
FrostVPN (USA)
GetFlix (Canada)
GhostPath (Stati Uniti)
GooseVPN (Paesi Bassi)
GoTrusted (USA)
GoVPN (Germania)
Hide My IP (USA)
HideIPVPN (USA)
HideMyAss (Regno Unito)
Hotspot Shield (USA)
IncognitoVPN (USA)
Integrity.st (Svezia)
Internetz.me (Germania)
IntroVPN (USA)
IPinator (USA)
IPredator (Svezia)
IPVanish (USA)
LibertyShield (Regno Unito)
LibertyVPN (USA)
LiquidVPN (USA)
Mullvad (Svezia)
My Expat Network (Regno Unito)
MyIP.io (USA)
MyVPN.Pro (USA)
Netshade (USA)
Newshosting (USA)
Norton WiFi Privacy (USA)
OctaneVPN (USA)
Opera Browser VPN * (Norvegia) [Nota: "Opera VPN" non è in realtà una VPN, ma un proxy ed è ora di proprietà di un consorzio cinese.]
OverPlay (Regno Unito)
OVPN.com (Svezia)
Accesso privato a Internet (USA)
PrivateTunnel (USA)
PrivateVPN (Svezia)
ProXPN (Paesi Bassi)
PRQ (Svezia)
RA4W VPN (USA)
RogueVPN (Canada)
RootVPN (Paesi Bassi)
ShadeYou (Paesi Bassi)
SigaVPN (USA)
SlickVPN (USA)
Speedify (USA)
Spotflux (Stati Uniti)
Steganos (Germania)
StrongVPN (USA)
SunVPN (USA)
SuperVPN (USA)
SurfEasy (Canada)
TGVPN (Regno Unito)
(STATI UNITI D'AMERICA)
TorVPN (Regno Unito)
TotalVPN (Regno Unito)
Traceless.me (Germania)
TunnelBear (Canada)
Tunnelr (Stati Uniti)
TVWhenAway (Regno Unito)
Unlocator (Danimarca)
UnoTelly (Canada)
Unseen Online (USA)
Unspyable (USA)
VikingVPN (USA)
Virtual Shield (USA)
VPN Land (Canada)
VPN Master (USA)
VPN Unlimited (USA)
VPN.sh (Regno Unito)
VPNAUS (Australia)
VPNJack (USA)
VPNMe (USA)
VPNSecure (Australia)
VPNUK (Regno Unito)
WASEL Pro (Paesi Bassi)
WifiMask (Paesi Bassi)
WindScribe (Canada)
WiTopia (USA)
WorldVPN (Regno Unito)
Zenmate (Germania)
ZoogVPN (Regno Unito)

Come proteggersi dalla sorveglianza globale

Innanzitutto, a disconoscimento: Se NSA e GCHQ ti stanno prendendo di mira personalmente per una migliore sorveglianza con le loro potenti risorse, buona fortuna. Non abbiamo modo di conoscere l'intera portata dei loro poteri e capacità. Detto questo, tratteremo alcuni semplici passaggi che puoi intraprendere per:

  1. Fornire un livello molto più elevato di privacy e sicurezza rispetto all'utente medio;
  2. Rendi il monitoraggio e il monitoraggio delle tue attività molto più difficili

Quindi, a parte questo, copriamo alcune basi rapide.

1. I tuoi dispositivi elettronici sono potenziali strumenti di sorveglianza, in particolare tutti i dispositivi "intelligenti"

Che si tratti del tuo smartphone o Amazon Alexa nel tuo salotto, tutti questi dispositivi sono strumenti per monitorare le tue attività. È un dato di fatto che le società private stiano lavorando per aiutare e favorire lo stato di sorveglianza globale, come documentato nel programma PRISM. Pertanto sarebbe saggio limitare tutti i dispositivi "intelligenti" nella vita quotidiana o, per lo meno, iniziare a utilizzare alternative rispettose della privacy.

2. Usa una VPN ogni volta che vai online

Una buona VPN crittograferà e anonimizzerà in modo sicuro ed efficace il tuo traffico Internet, senza rallentare la velocità di Internet in una scansione. Con i fornitori di servizi Internet in tutti i paesi occidentali che ficcano le attività dei loro clienti, una VPN è ora uno strumento essenziale per l'autodifesa digitale. Collegalo e dimenticalo. (La guida VPN per principianti copre le basi e qui puoi trovare le migliori VPN.)

3. Valuta l'utilizzo di altri strumenti per la privacy

Le tue attività online quotidiane possono divulgare montagne di informazioni personali e dati privati ​​a varie terze parti. Ecco alcune considerazioni:

  • Utilizzare un servizio di posta elettronica privato e sicuro
  • Utilizza un motore di ricerca rispettoso della privacy
  • Usa un browser privato e sicuro
  • Utilizza un buon blocco degli annunci (la maggior parte degli annunci funge da strumento di monitoraggio e raccolta dei dati)

Questi sono solo alcuni semplici passaggi di base che chiunque può implementare in pochi minuti. Consulta la guida agli strumenti per la privacy per ulteriori informazioni.

4. Privacy e sicurezza online avanzate

Ok, quindi vuoi ancora più privacy e sicurezza rispetto all'utente medio. Ciò è realizzabile anche senza troppi sforzi. Oltre a tutti i consigli di cui sopra, potresti anche considerare quanto segue:

  1. Considera il tuo sistema operativo. Passare a un ambiente sicuro e rispettoso della privacy di Linux è una buona idea, anche se può presentare qualche seccatura, a seconda della distribuzione scelta.
  2. Utilizzare un servizio VPN incentrato sulla privacy. Un buon servizio VPN multi-hop, come ad esempio, ti permetterà di crittografare il tuo traffico su più server in diverse giurisdizioni.
  3. Concatenare diversi servizi VPN. Un altro ottimo modo per compartimentare la tua privacy è di concatenare più di un servizio VPN. Ad esempio, è possibile eseguire il provider VPN n. 1 sul router, quindi connettersi a quel router tramite il provider VPN n. 2 sul computer. Ciò non solo distribuisce e suddivide in compartimenti i rischi tra diversi provider VPN, ma assicura anche che nessun singolo servizio VPN abbia sia il tuo indirizzo IP di origine sia la tua attività online (i siti a cui ti colleghi). Puoi anche scorrere diversi provider VPN in momenti diversi, evitando così che ogni singola VPN abbia un quadro completo delle tue attività online (nel caso teorico che la VPN dovesse essere compromessa).
  4. Usa macchine virtuali. L'uso di macchine virtuali è una buona idea sia per la privacy che per la sicurezza. Puoi installare VirtualBox, che è gratuito e open source, e quindi eseguire diverse macchine virtuali Linux per usi diversi (anche gratuiti). Una macchina virtuale funge da computer "virtuale" separato sulla macchina host, il che può aiutare a proteggere la macchina host e i dati. Inoltre, è possibile concatenare facilmente i servizi VPN mediante l'uso di macchine virtuali con VPN # 1 in esecuzione sull'host e VPN # 2 su VM.

Nota: il browser Tor si presenta spesso quando si parla di anonimato online. Tuttavia, ho trovato numerose bandiere rosse nella mia ricerca di Tor - ma decidi tu stesso.

Alcune persone discutono contro le VPN dicendo "Non ho nulla da nascondere" o "Non mi fido delle VPN". Questi sono argomenti poco informati per una serie di motivi:

  1. Il tuo provider Internet sta probabilmente registrando tutto ciò che fai (tramite richieste DNS) e fornendo questi dati (o l'accesso diretto) alle agenzie di sorveglianza - vedi l'esempio di Room 641a. Il tuo provider Internet sa anche tutto di te (nome, indirizzo, informazioni di fatturazione, ecc.). Perché dovresti dare a questa entità anche tutte le tue attività di navigazione privata, che potrebbero essere utilizzate contro di te? Questo non ha senso.
  2. Con una VPN, stai distribuendo la fiducia dal tuo provider Internet al servizio VPN. Esistono alcuni servizi VPN non registrati verificati, che sono stati controllati da terze parti o hanno superato casi di test nella vita reale. Una VPN in una giurisdizione offshore sicura aggiunge ulteriore protezione, in quanto non può essere costretta a consegnare dati al tuo governo.
  3. È inoltre possibile scorrere diversi servizi VPN o utilizzare due o più VPN contemporaneamente (concatenando le VPN). Ciò fornisce un livello ancora più elevato di privacy e sicurezza, soprattutto se le VPN e i server VPN sono distribuiti in diverse giurisdizioni.
  4. Se qualcuno volesse seguirti per dire, per esempio, il torrenting di un film (reclamo DMCA), ci sarebbero tre livelli che ti proteggeranno: 1) il server VPN che hai usato nel paese A; 2) il tuo provider VPN nel paese B; 3) il tuo provider di servizi Internet nel Paese C.

Dal momento che siamo in tema di VPN, discutiamo di alcune VPN che lo sono al di fuori dei 14 paesi e territori di Eyes.

VPN esterne a 14 Eyes

Molti visitatori di Restore Privacy sono alla ricerca di una VPN basata su una buona giurisdizione sulla privacy, al di fuori di 14 paesi e territori di Eyes. Questa è una decisione saggia.

come funziona vpnUna VPN crittograferà, proteggerà e renderà anonimo il tuo traffico Internet, sbloccando al contempo i contenuti da qualsiasi parte del mondo.

Sulla base dell'utilizzo personale, della ricerca e del test di numerose VPN negli ultimi cinque anni, ecco i miei preferiti attuali dal miglior rapporto sui servizi VPN:

  1. (con sede nelle Isole Vergini britanniche, un paese politicamente e legalmente autonomo che non rientra nella giurisdizione del Regno Unito) [recensione ExpressVPN] * attualmente offre un
  2. (con sede a Panama) [recensione NordVPN] * attualmente offre a
  3. (con sede in Svizzera) [perfetta recensione sulla privacy]
  4. (con sede in Bulgaria) [recensione di VPNArea]
  5. (basato in Romania) [recensione VPN.ac]

Fiducia e giurisdizione

Alla fine, la giurisdizione è solo uno dei molti fattori da considerare quando si selezionano gli strumenti di privacy affidabili per la propria situazione unica. Quanto conta per te dipende da molti fattori, in particolare il tuo modello di minaccia e il tipo di avversari da cui stai cercando di proteggerti.

Per coloro che cercano livelli più elevati di privacy e sicurezza, la giurisdizione è davvero una considerazione importante, soprattutto se si considera il crescente potere dei governi di costringere le aziende a consegnare dati e accedere agli utenti.

Anche la fiducia è un fattore importante da considerare. Dopotutto, una VPN può operare in una buona giurisdizione "oltremare", tuttavia mentire ancora ai clienti e fornire dati alle agenzie governative.

Prendiamo ad esempio PureVPN, un fornitore con sede a Hong Kong che ha fornito alle autorità statunitensi i registri delle connessioni per un procedimento penale. Ma PureVPN ha un record scarso ed è stato coinvolto in numerosi scandali nel corso degli anni, quindi questo caso non è certamente la norma.

Ci sono anche VPN con sede negli Stati Uniti che hanno fornito dati alle autorità, anche se promettono di essere "senza log" per i loro clienti. Un esempio di questo è con IPVanish (vedere il caso di registrazione di IPVanish), che ha registrato i dati degli utenti e li ha forniti all'FBI per azioni penali.

Quindi per riassumere ciò che abbiamo trattato qui, la scelta dei migliori strumenti per la privacy si riduce a tutto fiducia e trovare i migliori servizi che allinearti con le tue esigenze uniche.

Buona fortuna e stai al sicuro!

Completamente rivisto e aggiornato il 21 maggio 2019.

James Rivington Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me